Please turn on JS to navigate this website

Hermann Nitsch

Hermann Nitsch atlas. Texts/writings/documents…

€ 25

Copia il link
Link copiato!

Editato da Emanuele De Donno, Italo Tomassoni, Giuseppe Morra


bn
224 pp.
24×16,5 cm
ita/eng.

2017
ISBN 978-88-97753-31-5

Categoria: Bibliography

Questa pubblicazione intende esplorare le “public aktionen” di Nitsch nella misura in cui vengono registrate, segnate, dirette, scritte, fotografate, pubblicate e segnalate. A tal fine, si concentrerà su quattro categorie che rappresentano la costellazione di Nitsch: pre-documenti, documenti, post-documenti, reliquie. La fase preparatoria (pre-documenti) consiste in ricerche (testi teorici, manifesti, disegni) e annunci, poster; la fase pragmatica (documenti) di documenti istruttivi e operativi (partiture fisiche, opuscoli o volantini usati direttamente nella performance) e le informazioni iconografiche, documentazione (fotografie, recordings). I post-documenti sono gli action-books, le pubblicazioni dell’artista, i video, i cataloghi e, in casi isolati, le conferenze stampa, i mezzi di stampa e i report di polizia. Questi metodi di archiviazione tentano di esplorare la pratica off-media e performativa di Nitsch, sia in termini di organizzazione delle performance, sia per capire in che modo l’organizzazione è influenzata dagli scritp originali e primari preparati da Nitsch per le proprie azioni (eseguite o non eseguite), così come nei suoi testi teorici sul “o.m. theater“.

Hermann Nitsch

Herman Nitsch O.M Theater colore dal rito

€ 15

Hermann Nitsch

Herman Nitsch O.M Theater colore dal rito

€ 15

Copia il link
Link copiato!

A cura di Italo Tomassoni, Giuseppe Morra


Stampa a colori
80 pp.
ita
24×16,5 cm.

2017
ISBN 978-88-97753-30-8

Catalogo della mostra Hermann Nitsch. O.M. Theater colore dal rito, presso Centro Italiano Arte Contemporanea di Foligno dal 25 marzo al 9 luglio 2017. Hermann Nitsch, dopo una fase iniziale conforme ai repertori della poetica body, arriva a una concezione dell’arte assai più complessa e articolata immaginando una visione del mondo che precede e sorpassa la conoscenza scentifica e un’idea dell’arte puramente formale. Pratica liturgicamente mitologie naturali e medita sul mistero del tempo e della morte.
[…] La mostra di Hermann Nitsch allestita al Ciac con una selezione di oltre quaranta opere dal 1984 al 2010, raggruppate in nove diversi cicli, evidenzia un assetto teorico e modalità curatoriali rapportabili a quelle che, nel 2014, sono state rappresentate nella mostra “Arena. Werk aus dem Werk” (Arena. Opera nell’opera) nata dalla collaborazione tra due musei monografici dell’artista; quelle di Mistelbach in Austria, fondato nel 2007 nel Weinvertel, ove Hermann Nitsch vive ed opera; e il museo Nitsch di Napoli fondato dallo storico gallerista dell’arte del corpo e delle performance, Giuseppe Morra, nel 2008. Sostanzialmente, anche la mostra di Foligno allinea, nell’ arena del Ciac, “opere dall’opera” nel senso che documenta la progettualità delle azioni e i materiali derivanti dalle azioni medesime che, nell’allestimento espositivo, acquisiscono autonomia di opere d’arte lungo spostamenti analogici e suggestioni metaforiche.

Viaindustriae

VIAINDUSTRIAE

Via Delle Industrie, 9
Foligno, PG
Italia

CONTATTI

info@viaindustriae.it

DISTRIBUZIONE

Internazionale: Idea Books
Italia: Libro Co

Viaindustriae è un’associazione culturale e casa editrice con sede a Foligno, PG, Italia. Fondata nel 2005, promuove progetti e ricerche artistiche che spaziano da mostre museografiche, installazioni site-specific, azioni pubbliche, residenze d’artista e pubblicazioni di vari formati. Negli ultimi dieci anni, l’attività editoriale si è consolidata fino a diventare il principale campo d’azione dell’associazione. Viaindustriae pubblica libri d’artista, libri di ricerca sperimentale, studi territoriali, cataloghi di mostre, cataloghi monografici – tra le altre forme di editoria - utilizzando la pratica editoriale come strumento generativo di sperimentazione artistica. I libri hanno formati diversi che non seguono gli standard di una pratica editoriale canonica ma piuttosto le esigenze e le specificità di ogni progetto. Viaindustriae considera la pratica editoriale come atto di traduzione che richiede una trasformazione dell’opera d’arte o visiva in una nuova forma, dove l’opera stessa sviluppa nuove possibilità e significati; per questo ogni libro diventa una piattaforma autonoma e non solo un’occasione di trasferimento di contenuti.